Yoga e Safari

“L’aria, in Africa, ha un significato ignoto in Europa: piena di apparizioni e miraggi, è, in un certo senso, il vero palcoscenico di ogni evento.”

Karen Blixen

Richiedi informazioni

È nato il nuovo

ritiro Yoga e Safari!

COMING SOON…

Il primo avvistamento non si scorda mai. Quello di Dejanira, –fondatrice di VibrazioniYoga e organizzatrice del ritiro– è avvenuto al Kruger National Park in Sudafrica. Era all’interno della Jeep, stava vagando nel parco da qualche ora, quando sul ciglio della strada, sul lato sinistro, vide due leoni camminare lentamente in fila indiana. Erano due giovani maschi dalle criniere ancora spelacchiate.

Provò ad accostarsi, ma i due abbandonarono la strada e si diressero all’interno della savana. In un attimo scomparvero, perfettamente mimetizzati.

È difficile descrivere la sensazione che si prova nel trovarsi al cospetto di un leone libero.

Sei tu nel suo territorio. Sei tu che devi stare molto attento. Sei tu che potresti essere attaccato se compi qualche errore, e nessuno punirebbe quel leone, perché quello è il suo regno.

Ne rimangono pochi di leoni, e così di rinoceronti, di leopardi, e vanno davvero salvaguardati, vanno protetti, in tutti i modi possibili. Le riserve sono la loro unica salvezza.

Insomma, Dejanira, dopo essere andata più volte alla ricerca di animali selvaggi, ha pensato di unire la passione per lo Yoga a quella per il viaggio e per il Safari.

È istruttivo imparare a distinguere un leone da un cespuglio giallo paglierino, una zebra e una giraffa dai rami e dalle foglie. C’è qualcosa di davvero meditativo in questo tipo di attività, proprio come avviene quando si pratica yoga.

C’è concentrazione, si sta in silenzio, si deve tenere l’attenzione sul momento, essere presenti, e s’impara a essere pazienti. Certo, ci vuole anche un po’ di fortuna, ma è solo cercando gli animali con occhio vigile che si riuscirà a scovarli.

Vi aspetta un’esperienza unica, un’avventure che ricorderete per sempre.

E avremo tutto il tempo per praticare yoga e meditazione all’interno del nostro bellissimo lodge immerso nella selvaggia natura africana. Spazio agli āsana, al respiro, all’ascolto interiore, all’esperienza di una meditazione camminata e di una mezza giornata trascorsa in silenzio, in ascolto dei suoni della savana.

Due classi di yoga al giorno, della durata di un’ora e mezza ciascuna, improntate sull’immobilità, il mantenimento a lungo degli āsana, l’ascolto del respiro. Ogni sera, prima di andare a letto, avrà luogo una lunga meditazione.

Il primo amore… la prima volta…

la prima meditazione… la prima lezione di yoga…

Il tuo primo Safari vivilo con noi!

Richiedi Informazioni

Invia Richiesta